Chi siamo

Situata all’interno del Parco Fluviale del Tevere tra Todi, Montecastello di Vibio e Montemolino, l’Azienda Poggio Brico nasce nel 2010, da una vecchia proprietà di famiglia –circa 7 ha in zona collinare-, dove per più di trent’anni i campi sono rimasti incolti, in uno stato quindi di grande equilibrio naturale.

Come eredi e nuovi titolari,  abbiamo impostato il nostro lavoro esattamente su questa linea, utilizzando le regole semplici ed efficaci dell’agricoltura biologica, scegliendo di  “lavorare con le stagioni”, quindi senza l’uso di serre e coltivando specie adatte al clima e all’ambiente dove devono crescere. Questo ci ha portato inevitabilmente a scegliere per le nostre colture varietà particolari, difficilmente reperibili sul mercato, e al recupero di colture antiche, rustiche, capaci di crescere senza interventi dannosi all’ambiente, riproducibili dai propri semi, quindi ideali per l’agricoltura biologica:  in primis il farro monococco, coltivato fin dal periodo Neolitico, povero di glutine, ricchissimo dal punto di vista nutrizionale e presente in Umbria fin dall’antichità, ma oggi poco diffuso perché meno produttivo rispetto al farro comune.

Attualmente l’azienda è costituita da un noceto di circa 4 ha, 5.000 mq di ortaggi misti, 1 ha di seminativo,  e alberi da frutto; prodotti destinati sia al consumo fresco, sia alla nostra produzione artigianale di confetture per carni e formaggi, e di Nocino, liquore digestivo alle noci.

ll nostro lavoro, oggi come sempre, sta nel riuscire a coniugare qualità e gusto seguendo personalmente ogni fase, passo dopo passo, dalla semina alla trasformazione perché “il nostro obiettivo – la nostra passione – è conoscere i nostri prodotti fin da quando erano piccoli semi!”